Warning: DOMDocument::loadXML(): Start tag expected, '<' not found in Entity, line: 1 in /web/htdocs/www.tertulias.it/home/wp-content/plugins/premium-seo-pack/modules/title_meta_format/init.social.php on line 475
Ott 23, 2014

Inserito da in Recensioni | 0 Commenti

Recensione di – Andromaca Foca Monaca – di Emanuela Guttoriello a cura di Maria Teresa F.

Recensione di – Andromaca Foca Monaca – di Emanuela Guttoriello a cura di Maria Teresa F.

Questo libro è dedicato ai bambini, all’interno, si trovano dei bei disegni, semplici, adatti proprio ai bambini. Sembra un libro di filastrocche o semplici poesie, che i bambini possono imparare. Questa autrice o è mamma e conosce bene il gusto dei bambini molto piccoli, in età pre-scolare. o è un’educatrice ed un bel giorno ha pensato di scrivere questo libretto che sarebbe utile per la didattica alle scuole materne. I bambini piccoli, infatti, hanno una buona memoria e questo libretto potrebbe essere utilizzato per l’insegnamento, per avviare i bambini alla scuola elementare. Se i disegni inseriti nel libro, fossero da colorare, sarebbe oltremodo istruttivo, potrebbero essere colorati dai bambini stessi, ottimo allenamento per la distinzione dei colori, per la manualità ecc.ecc. Se le storie, anzi le filastrocche scritte in questo testo, fossero o avesero la possibilità di essere messe in musica, i bambini potrebbero impararle, introducendo così, quelli che appartengono all’età pre-scolare, ad avere un approccio con lo studio delle poesie. Il mio e’ un semplice suggerimento, ragionato e pensato da mamma che si tiene informata sull’evoluzione dell’insegnamento. Quando andavo a scuola io, per esempio, le lingue straniere, s’imparavano alle scuole medie, a meno che uno dei due genitori non fosse di madre lingua. Negli ultimi anni, si è scoperta, la gran facilità con cui i bambini in tenera età siano predisposti per imparare senza fare fatica più di tanto. L’autrice di questo libro, anche se stampato “storto”, ha avuto una bellissima fantasia, innanzitutto e poi una bella idea che potrebbe essere proprio valutata per insegnare. Si parte dalle piccole cose, per arrivare a farne delle grandi. Si parte dalle piccole idee, per diventare dei geni. Il racconto del tarlo è qualcosa di eccezionale. Posso personalmente ringraziare questa autrice, per aver scritto un libro per bambini. Il leggerlo, per poter scrivere una recensione che mira alla vendita del libro, mi riporta un pò bambina e mi rasserena. Mi fa pensare un pò meno alle mie preoccupazioni, ai miei problemi, mi rilassa e mi distrae. Non è mica detto che, per distrarsi, occorra leggere romanzi impegnativi, a volte bastano le cose semplici, come dedicarsi alla lettura di questo libro. Un libro semplice, ma che l’autrice ha scritto con tanto amore, lo si capisce dalle storie narrate, che siano filastrocche o racconti veri e propri. Il leggere libri come questi, ci riporta a quando eravamo a nostra volta bambini e ci lasciano dentro quella semplicità che, crescendo, un pò si perde. Leggere libri come questo, scatena la nostra fantasia, mantenendo il cervello giovane. E per ultimo, leggere questo libro, ci dona una serenità d’animo che ci disintossica dalla vita quotidiana che tutti noi conduciamo. Personalmente mi congratulo con l’autrice di questo libretto per la fantasia, per i disegni, per le storie narrate che mi hanno dato quella serenità che stavo cercando. Molto brava, davvero.


Recensione libro a cura di Maria Teresa F.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Widgets powered by AB-WebLog.com.